DONNA A/I 2018 - ISSUE #8

Hai già messo a fuoco la serata?


Sofisticata e preziosa la donna Davide Cenci Dal 1926 sceglie il velluto: minimalismo black and white in velluto e cashmere.

Epoche lontane, salotti borghesi e abiti regali: parliamo del velluto, materiale nato nella zona compresa tra Asia centrale, Iran e Iraq intorno al XIII secolo. Evocativo e sofisticato deriva dal latino vellus quindi vello, mantello o copertura di pelo fitto, ma arriva a noi con il nome di sciamito, tessuto medievale di particolare struttura e intreccio, visibilmente satinato e brillante.

Palermo e Venezia rappresentano le prime città europee in cui avviene la sua lavorazione e questo è dovuto al fatto che una era legata all’importazione araba mentre l’altra era in contatto continuo con l’Oriente. A seguito poi dell’insurrezione dei Vespri molti tessitori, spostandosi verso le repubbliche di Amalfi e Lucca, ne fecero proliferare la produzione e certamente fecero ampliare l’interesse nei confronti di questo tessuto così avvolgente e sintomatico di preziosità e ricchezza.

IL VELLUTO TORNA E RITORNA PREPOTENTEMENTE PROTAGONISTA: DAL XIII SECOLO AI GIORNI NOSTRI, TRA EPOCHE LONTANE, SALOTTI BORGHESI E ABITI REGALI, FINO ALLA DONNA CONTEMPORANEA, TRA FALSA INNOCENZA E POTERE.

L’opulenza che ne traspare grazie a broccati in oro e argento strizza l’occhio anche alla storia dell’arte che non si chiama fuori dal celebrarlo e innalzarlo a fuoriclasse: a testimonianza di quanto il velluto sia stato apprezzato dalla classe nobile esistono numerosi dipinti e opere. Esemplificativi gli affreschi del Ghirlandaio o quelli di Palazzo di Schifanoia a Ferrara. Dame e cavalieri della Corte Sforzesca e quadri al limite della fotografia di artisti come Antonello da Messina.

Colore del sangue e della passione, nei toni dal carminio al bordeaux, padroneggia anche durante il periodo dell’art nouveau che accostandolo a sete e chiffon lo elegge simbolo di lusso e lussuria fino a dare vita, intorno ai ’70 a un’idea di donna young e dark dalla falsa innocenza e di un certo potere. Un angelo nero dai tratti di malefica castellana sarà poi a seguire la femmina protagonista di alcune più o meno insolite passerelle, da L’Wren Scott a Gucci.

A volte sì ridondante, il velluto torna e ritorna prepotentemente protagonista e lo rifà anche nella proposta di Davide Cenci dal 1926 dove viaggiano in abbinamento il cappotto doppiopetto corto e nero in velluto di seta che grazie alla sua lavorazione risulta altamente luminoso e morbido al tatto e il pantalone vestibilità slim in tessuto jacquard tono su tono ed elasticizzato.

Il dolcevita bianco è in puro cashmere con lavorazione a minitreccia, profilo a contrasto e dettaglio fiocco sui polsi. Ai piedi la versione femminile della Shannon della Church è una riproduzione dell’omonima scarpa da uomo con i lacci, dal design morbido ed elegante.

Un total black look perfetto per serate formali in cui mantenere una certa istituzionalità ma ideale anche se mixato a un jeans per alleggerire un tessuto imponente e divo quale abbiamo capito essere il velluto.

VELLUTO NERO ASSOLUTO PROTAGONISTA DI QUESTO LOOK FIRMATO DAVIDE CENCI: IL CAPPOTTO DOPPIOPETTO IN VELLUTO DI SETA NERO DONA LUCENTEZZA ED ELEGANZA. IL DOLCEVITA BIANCO È IN PURO CASHMERE E PRESENTA LAVORAZIONE A TRECCIA E PROFILI A CONTRASTO NERI. I PANTALONI RIPRENDONO IL TONO DEL CAPPOTTO E SONO REALIZZATI IN PREZIOSO TESSUTO JACQUARD ELASTICIZZATO.

Shop the look

×

Iscriviti alla nostra mailing list

Subscribe to our mailing list

* obbligatorioindicates required

Davide Cenci userà queste informazioni per tenersi in contatto con te. Potrai ricevere: email informativo/promozionali, comunicazioni personalizzate sulla base delle tue preferenze e promozioni relative ad eventuali iniziative svolte insieme a nostri partner selezionati. Questo vuol dire che i nostri partner potranno richiederci di promuovere i loro prodotti e servizi, ma ti assicuriamo che in alcun modo i tuoi dati saranno ceduti a terze parti.

Davide Cenci will use the information you provide on this form to be in touch with you. Our activities will consist in: informative or commercial emails, promotions based on your preferences and partnership promotions. This means that our partners can ask us to promote their products, but don't worry: we endeavours not to give your data to third parties.

In qualsiasi momento potrai cambiare idea cliccando sui link di aggiornamento profilo o di cancellazione che troverai in fondo ad ogni email che riceverai. Per visualizzare l'informativa completa puoi fare riferimento alla pagina Privacy Policy sul nostro sito davidecenci.com. Cliccando sul link sottostante ci autorizzi a trattare i tuoi dati secondo questi termini.

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us. For more information about our privacy practices please go to our privacy policy on our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

Davide Cenci utilizza Mailchimp come piattaforma di invio newsletter. Cliccando sul pulsante qui sotto, accetti che i tuoi dati vengano trasmessi a Mailchimp per le sole finalità legate al servizio. Scopri di più sulla privacy policy di Mailchimp.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.